Ricerca
Paese e lingua
Selezionare il paese:
Selezionare la lingua:
Applica

Realizzazione di filettature

Inserti Filettati AMTEC®

Inserti filettati ad alta resistenza per componenti plastici

Inserti filettati per materiali plastici HITSERT 2 AMTEC®

Realizzazione di filettature

Inserti filettati per plastica

AMTEC® è l'acronimo di “After Moulding TEChnology” e si riferisce all'installazione di inserti filettati in materie plastiche dopo il processo di stampaggio. I nostri inserti filettati AMTEC® rendono possibile la realizzazione di effetti sinergici tra la resistenza dei metalli e la plastica.

Punti di forza

Vantaggi di AMTEC®

  • Cicli di iniezione più brevi

    Nessuna perdita di tempo. Il processo di stampaggio a iniezione avviene automaticamente e senza l'inserimento di pezzi metallici. La produzione sicura è garantita.

  • Ancoraggi a basse tensioni

    Valori di strappo e torsione elevati. Dato che la plastica viene scaldata durante il montaggio, raffreddandosi crea un bloccaggio saldo con una bassa tensione.

  • Riduzione dei costi di produzione

    Minori costi, stessa qualità elevata. Gli inserti filettati AMTEC® sono realizzati per essere montati dopo il processo di stampaggio (after moulding). Il risultato sono inserti resistenti e non soggetti a usura per componenti di plastica di alta qualità.

Procedimento e principio

Tre modi per ottenere filettature molto resistenti in materiali plastici

Saldatura di elementi a caldo (HES)

La saldatura di elementi a caldo HES è un comprovato procedimento di unione che prevede l'applicazione di inserti filettati metallici in pezzi stampati termoplastici. Durante il procedimento monofasico, il calore di contatto viene trasmesso alla zona di giunzione del materiale plastico attraverso l'inserto di metallo. La fusione della plastica in corrispondenza della superficie di contatto innesca il processo di giunzione, in cui la massa plastificata viene spostata nelle aree interne e negli incavi fino ad avere un accoppiamento di forma.

Saldatura a resistenza elettromagnetica

La saldatura a resistenza elettromagnetica è un procedimento sviluppato da KVT Bielefeld per assemblare componenti in metallo e materiali termoplastici. L'inserto filettato per plastica viene riscaldato da un campo elettromagnetico alternato senza alcun contatto. La superficie del componente di plastica a contatto con l'inserto si scioglie. Simultaneamente ha luogo il processo di unione in cui il materiale sciolto penetra nelle aree interne e negli incavi.
Il riscaldamento degli elementi metallici di qualsiasi misura avviene in tempi brevissimi (circa 2–6 sec.). Dopo che l'energia viene interrotta, il materiale fuso si raffredda in modo accelerato e ciò consente di raggiungere una precisione di montaggio di ben 0,05 mm.

Saldatura a ultrasuoni

La saldatura a ultrasuoni è un procedimento che in origine è stato sviluppato per assemblare materiali termoplastici. La frizione sulla superficie di giunzione e l'assorbimento delle vibrazioni dei pezzi da unire provocano lo scioglimento del materiale plastico in tempi brevissimi. Successivamente avviene il processo di assemblaggio. L'energia necessaria viene generata nel generatore di ultrasuoni sotto forma di tensione alternata, poi viene convertita in vibrazioni meccaniche (20-40 kHz) e infine convogliata mediante un elettrodo ultrasonico (sonotrodo). Con l’inserimento degli inserti filettati (metallici M 2 – M 6) nel materiale termoplastico, il materiale fuso viene spostato nelle aree interne e negli incavi.

Hai domande?

Siamo qui per aiutarti

Desideri maggiori informazioni sui nostri prodotti o servizi? Il nostro team sarà lieto di consigliarti.

Contatti

Trova la soluzione più adatta per la tua applicazione

Versioni del prodotto AMTEC®

La nostra gamma comprende svariati tipi di inserti filettati per materiali plastici per le applicazioni più diverse.

  • HITSERT® 2

    Principio

    L'inserto filettato HITSERT® 2 è riscaldato alla temperatura di fusione della plastica. Come risultato del trasferimento di calore all'inserimento, il materiale plastico viene plastificato per un breve periodo e scorre nel foro dell'inserto filettato. Quando la plastica si raffredda, crea un bloccaggio saldo con una bassa tensione.

    Vantaggi

    • Ideale per materiali termoplastici
    • Progettati appositamente per la posa termica
    • Antisvitamento e senza tensioni
    • Alta resistenza allo strappo
    • Montaggio con testa di posa singola, teste multiple o macchine automatiche con dispositivo di preriscaldamento
  • HITSERT® Screwlock

    Principio

    L'inserto filettato è riscaldato alla temperatura di fusione della plastica. Come risultato del trasferimento di calore all'inserimento, il materiale plastico viene plastificato per un breve periodo e scorre nel foro dell'inserto filettato. Raffreddandosi, la plastica crea un bloccaggio saldo con una bassa tensione.

    Vantaggi

    • Alta resistenza allo strappo 
    • Ideale per materiali termoplastici
    • Peso contenuto 
    • HELICOIL® resiste fino a 15 cicli di avvitamento e può essere sostituito per essere riparato
    • Soddisfa numerosi standard dell’aeronautica
      • Valori di coppia di bloccaggio secondo NASM 8846
      • Valori di carico di prova secondo NASM 25027
  • HITSERT® 3

    Principio

    Con il profilo laterale asimmetrico brevettato, caratterizzato da una filettatura a passo fine e automaschiante, HITSERT® 3 è un inserto filettato che permette all'utilizzatore di sfruttare l’intera gamma di metodi di inserimento testati e affidabili.

    Vantaggi

    • Angolo conico di 8° testato e affidabile
    • Autocentrante
    • Ampia superficie di contatto con il materiale plastico prima dell'inserimento
    • Montaggio flessibile tramite inserimento termico, automaschiante o a pressione
    • Tempi di inserimento brevi
    • Profilo esterno smussato (basse tolleranze)
    • Disponibilità di inserti a tenuta stagna
  • SONICSERT®

    Principio

    Questi inserti filettati possono essere installati con le saldatrici a ultrasuoni disponibili in commercio. Il materiale in corrispondenza dell'area di saldatura è reso plastico per effetto delle vibrazioni ad ultrasuoni e scorre negli incavi dell'inserto filettato. Quando la plastica si raffredda, crea un bloccaggio saldo con una bassa tensione.

    Vantaggi

    • Adatti per materiali termoplastici
    • Progettati appositamente per la saldatura a ultrasuoni
    • Antisvitamento e senza tensioni
    • Alta resistenza allo strappo
    • La versione 0730 può essere installata da entrambi i lati. Questa caratteristica comporta vantaggi per l'installazione automatica, in quanto non necessita di orientamento.
  • QUICKSERT®

    Principio

    QUICKSERT® è costituito da un corpo cilindrico con filettatura interna e una speciale filettatura esterna. Il profilo della filettatura esterna presenta un angolo estremamente ridotto e si allarga asimmetricamente verso la base della filettatura. Ciò permette un'installazione ottimale già a basse coppie di serraggio. La boccola filettata è automaschiante e viene avvitata mediante un mandrino rotante.

    Vantaggi

    • Per materiali plastici fragili e duttili, ad es. resine poliestere insature (SMC, ZMC), poliuretano e materiali termoplastici rinforzati con fibra di vetro
    • Uso universale
    • Filettatura ad alta resistenza e antitorsione
    • Ottime proprietà di installazione
  • QUICKSERT® Hex

    Principio

    QUICKSERT® Hex è costituito da un corpo di base cilindrico dotato di filettatura interna, un ulteriore esagono interno e una speciale filettatura esterna. Il profilo della filettatura esterna presenta un angolo estremamente ridotto e si allarga asimmetricamente verso la base della filettatura. Questa installazione è ottimale per installazioni mediante avvitamento a basso valore di coppia.

    Vantaggi

    • Processo di montaggio efficiente grazie alla caratteristica di accoppiamento aggiuntiva
    • Adatti per materiali termoplastici e termoindurenti
    • Tensioni radiali ridotte al minimo grazie all'angolo di profilo estremamente piccolo della filettatura esterna speciale
    • Filettatura ad alta resistenza e antitorsione
  • QUICKSERT® Plus

    Principio

    QUICKSERT® Plus è costituito da un corpo maschiato a base conica (cono totale di 8°) dotato di filettatura interna ed esagono cavo, nonché di una speciale filettatura esterna. Il profilo della filettatura esterna presenta un angolo estremamente ridotto e cresce asimmetricamente verso la base della filettatura. Questa caratteristica riduce le coppie di serraggio durante il montaggio. L'intaglio non necessario fa sì che non si generino tensioni, in quanto l'inserto filettato si inserisce nella plastica modellandosi.

    Vantaggi

    • Adatti per materiali termoplastici
    • Filettatura ad alta resistenza e antitorsione
  • EXPANSIONSERT 1

    Principio

    EXPANSIONSERT 1 è un inserto a espansione con intaglio verticale a croce con filettatura interna e godronatura esterna a diamante e una crociera interna ad espansione. Installando l'inserto filettato nell’alloggiamento, la sezione godronata è forzata verso i lati dalla pressione discendente della crociera ad espansione, ancorandosi sulle pareti del foro.

    Vantaggi

    • Inserto filettato universale per componenti termoplastici e termoindurenti
    • Filettatura altamente resistente grazie all'ancoraggio a espansione
    • Installazione rapida ed economica
  • EXPANSIONSERT 2

    Principio

    Questo inserto filettato è provvisto di un corpo con filettatura interna con sezione godronata e incavi sulla superficie laterale. All'interno del corpo si trova una crociera che, durante l’inserimento dell’inserto filettato, viene spinta verso il basso nel foro di montaggio. Così facendo la parte bassa a intaglio di EXPANSIONSERT 2 si espande bloccando gli anelli di taglio nella parete del foro di montaggio. In questo modo l'inserto filettato rimane bloccato in posizione senza pericolo che si sviti o fuoriesca.

    Vantaggi

    • Per un’ampia gamma di materiali
    • Filettatura resistente all'usura
    • Installazione rapida ed economica
  • SPREDSERT® 1

    Principio

    SPREDSERT® 1 viene inserito nel foro di montaggio finché la flangia zigrinata è completamente ancorata al materiale plastico. Durante questo processo, l'inserto si comprime in corrispondenza dell'intaglio. La vite fa nuovamente espandere l’inserto filettato ancorato radialmente, così che gli anelli penetrano nella plastica garantendo un bloccaggio sicuro dell'inserto filettato. Durante il processo, viene bloccata anche la vite.

    Vantaggi

    • Adatti per materiali termoplastici
    • La flangia zigrinata e gli anelli di ancoraggio forniscono un alto grado di sicurezza contro la rotazione e i carichi di trazione
    • Frenaggio della vite
  • SPREDSERT® 2

    Principio

    SPREDSERT® 2 viene inserito nel foro di montaggio finché la flangia zigrinata è completamente ancorata al materiale plastico. Durante questo processo, l'inserto si comprime in corrispondenza dell'intaglio. La vite fa nuovamente espandere l’inserto SPREDSERT® 2 ancorato radialmente, così che la godronatura a diamante penetra nella plastica garantendo un bloccaggio sicuro dell'inserto filettato. Durante il processo, viene bloccata anche la vite.

    Vantaggi

    • Adatti per materiali termoindurenti
    • La flangia zigrinata e la godronatura a diamante forniscono un alto grado di sicurezza contro la rotazione e i carichi di trazione
    • Frenaggio della vite
  • SPREDSERT® con flangia di trattenimento

    Principio

    L’inserto filettato viene introdotto posteriormente nel foro passante, sino a quando il collare zigrinato è interamente ancorato alla plastica. Durante questa operazione, si verifica la compressione della parte dell'inserto con zigrinatura incrociata e in cui è presente l'intaglio.
    Inserendo la vite, l'inserto filettato si espande nuovamente all'interno dell'area di ancoraggio e la parte zigrinata penetra nella plastica. La flangia di trattenimento funge da spallina e garantisce un'elevata sicurezza contro lo strappo e blocca la vite

    Vantaggi

    • Per materiali termoplastici e termoindurenti
    • Filettatura molto resistente in fori passanti
    • Frenaggio della vite
  • QUICKSERT® a espansione

    Principio

    L’inserto viene avvitato sul mandrino filettato rotante dell'utensile di posa e inserito nel foro di alloggiamento. Quest’ultimo può essere preforato o realizzato come foro cieco o passante con un trapano standard. Per via del movimento di trazione assiale del mandrino, l'inserto filettato si stacca in corrispondenza del punto di rottura che si trova fra la bussola di ancoraggio e la boccola filettata. Quest'ultima viene spinta all'interno della bussola di ancoraggio, espandendola. Ciò fa sì che la zigrinatura della bussola di ancoraggio venga premuta contro la parete del foro e che l'inserto filettato rimanga bloccato in posizione senza pericolo che si sviti o fuoriesca.

Scopri la soluzione più adatta per il tuo settore industriale

Applicazioni industriali

Che si tratti di trasporto su gomma, per via aerea, mare o terra, Böllhoff realizza la soluzione di giunzione perfetta per ogni industria.

Hai domande?

Siamo qui per aiutarti

Desideri maggiori informazioni sui nostri prodotti o servizi? Il nostro team sarà lieto di consigliarti.

Contatti