Stampa – 18.01.2016

Collegamento a vite diretto

 

Vite per lamiere sottili QUICK FLOW®

Tutte le viti per collegamenti diretti sono elementi di fissaggio automaschianti. Quando vengono avvitate in un foro preliminare intagliano una filettatura e, a seconda del tipo di avvitatura, possono creare anche madreviti.

L'utilizzo di collegamenti a vite diretti aumenta la produttività durante il montaggio e riduce i costi di fissaggio.

This product is designed by Böllhoff

 

La maschiatura viene realizzata da apposite aree di formatura presenti nel filetto della vite. In genere la maschiatura avviene tramite l'incisione di un solco. Occorre, però, che il filetto della vite sia più resistente dei pezzi da lavorare e che il materiale in cui vengono avvitate le viti sia sufficientemente duttile. Se i pezzi in cui vengono avvitate le viti (lamiere) sono più sottili del passo della filettatura delle viti per lamiere secondo DIN EN ISO 1478 (limite di riferimento), l'utilizzo di elementi di giunzione addizionali è obbligatorio. Le viti per lamiere sottili rappresentano in questi casi un'alternativa economicamente vantaggiosa.

La vite per lamiere sottili QUICK FLOW® effettua un foro nella lamiera, forma una sezione passante e infine realizza una filettatura metrica. La madrevite realizzata raggiunge così un'altezza costruttiva più consona in corrispondenza del punto di avvitatura e il passo della filettatura è più fine. Ciò significa che si ottiene una sovrapposizione sufficiente dei fianchi della filettatura metrica maschiata.

 

La sfida

Oggigiorno, i componenti e i prodotti interamente assemblati diventano sempre più leggeri. Questa tendenza consente ai produttori di fabbricare a costi più bassi e al contempo di offrire ai clienti numerosi vantaggi. Per il design e l'implementazione tecnica (progettazione e montaggio) si pongono invece grandi sfide da affrontare.

Gli elementi di fissaggio preferiti in questi casi sono spesso i collegamenti a vite diretti.

Attualmente molte lamiere e componenti hanno spessori così ridotti che bisogna ricorrere, spesso di malavoglia, all'impiego di elementi a madrevite supplementari. Grazie ai collegamenti a vite diretti per lamiere sottili QUICK FLOW® si può fare a meno di tali elementi indesiderati.

 

Il principio

La stabile punta elicoidale consente di realizzare un collegamento a vite senza dover eseguire un foro preliminare. La geometria dell'estremità del gambo crea dapprima una sezione passante in una lamiera dallo spessore ridotto e solo successivamente viene creata la filettatura metrica riutilizzabile. Queste caratteristiche consentono di utilizzare questa vite in numerosi ambiti applicativi. Il passo fine della filettatura della vite QUICK FLOW® presenta una sovrapposizione sufficiente dei fianchi della filettatura metrica maschiata. Questa soluzione può essere utilizzata anche nel montaggio automatizzato e i suoi elevati valori di coppia garantiscono la necessaria sicurezza operativa.

Vantaggi del prodotto:

  • Nessuna preforatura o punzonatura del materiale
  • Nessuna sezione passante
  • Eliminazione di elementi madrevite supplementari
  • Tempi ciclo nominali brevi grazie al montaggio veloce e automatizzato
  • Grande sicurezza operativa grazie a elevati valori di coppia
  • Possibilità di cicli di avvitatura
  • Giunzione sicura e durevole

QUICK FLOW® è un collegamento a vite universale ed economico appositamente ideato da Böllhoff per le lamiere sottili. Le misure da M4 a M6 con testa bombata a esagono incassato sono lo standard. È sempre possibile richiedere misure e forme della testa differenti.

 

© Gruppo Böllhoff, Bielefeld 2016

Stampa libera.

 

Autore responsabile

Frank Nientiedt
Direttore Corporate Marketing
presso Wilhelm Böllhoff GmbH & Co. KG
Telefono +49 521 4482-01
Fax +49 521 449364
email presse@boellhoff.com

 

Documento richiesto a

Böllhoff S.r.l.
Marketing
Maurilia Lancini
Via Monferrato, 6/8
20094 CORSICO (MI)
Italia

Download

Per giornalisti: i nostri file da scaricare sull'argomento.

Desiderate maggiori informazioni? Scaricate i testi e le foto per la stampa.

Che cosa? Formato del file / Caratteri Prima pubblicazione Tipo / Dimensione Download
Foto (1)
.jpg / CMYK / 300 dpi Gennaio 2016 2529 kB / ZIP
.jpg / CMYK / 300 dpi Gennaio 2016 2529 kb / ZIP
Foto (2)
.jpg / CMYK / 300 dpi Gennaio 2016 1455 kB / ZIP
.jpg / CMYK / 300 dpi Gennaio 2016 1455 kb / ZIP

* spazi vuoti inclusi